Storie di ragazzini s'intrecciano in una vicenda corale che si svolge a Thiers, cittadina dell'Alvernia. Gli adulti stanno a guardare, spesso indifferenti, talvolta crudeli. Specialista in psicologia infantile, Truffaut ha la mano giusta nel raccontare i suoi ragazzini, lirico e al tempo stesso divertente, passando dall'umorismo all'amaro.

Un film che si rivela una gioiosa celebrazione della vita e una fuga dall'ottica pessimistica che hanno gli adulti.

Kansas City Film 1977  come miglior film straniero

Fr. 1976
REGIA: François Truffaut
ATTORI: Nicole Felix, Chantal Mercier, Jean-François Stevenin

GENERE: commedia/drammatico

DURATA: 101'

SUPPORTO: dvd

AUDIO: italiano, francese, spagnolo, tedesco

SOTOTITOLO: italiano, francese, spagnolo, tedesco, inglese, danese, greco

FOTOGRAFIA: colore

Titolo originale: L'argent de poche Il film, ambientato in un piccolo paese della Francia, prevalentemente all'interno di un istituto scolastico, è impregnato di ricordi personali del regista, che vi narra il rapporto con la scuola, il ruolo del cinema nella socializzazione e nell'iniziazione sentimentale dei preadolescenti, il rapporto con gli adulti, distanti e distratti dalle loro preoccupazioni quotidiane, le manie e i luoghi comuni di un piccolo paese. IL CINEMA DENTRO LA SCUOLA IL CINEMA NELLA SCUOLA LA SCUOLA NEL FILM LA SCUOLA DENTRO IL FILM CINEMA E SCUOLA INSEGNANTI, DOCENTI, ALUNNI, STUDENTI La seconda parte del film è dedicata ai primi approcci con la sessualità e all'iniziazione sentimentale dei bambini. Sulle problematiche adolescenziali degli alunni due insegnanti si confrontano, una parla in modo lamentoso e vittimistico, l'altro con un approccio dialogante. L'ultima parte del film è dedicato all'iniziazione sentimentale, nel contesto della colonia estiva mista, si intravede la futura evoluzione dei ragazzi e il loro passaggio all’età adulta in cui avranno, a loro volta, la possibilità di rivolgere il loro amore o il loro affetto, la loro tenerezza su altra gente, su qualcos'altro, perché la vita è fatta così: non si può fare a meno di amare e di essere amati. Il tema del film verte sui compiti d'integrazione sociale della scuola, sui diritti dell’infanzia, di cui fornisce un ritratto gustoso e asciutto, e Truffaut mostra i segni di un rapporto sempre più dissociato tra giovani e adulti, che non lascia speranze di reciproca comprensione. Dove la famiglia fallisce, però, l'uomo è in grado di trovare altrove il nutrimento sentimentale che gli necessita nella sua esistenza, questo il messaggio di speranza ancora vivo nel film.

Prezzo: €9.99

Questo prodotto è esaurito.