Alla periferia di Vienna, in un quartiere borghese di villette a schiera, oppresso da un torrido caldo d'agosto, sfilano sei storie di ordinaria mostruosità, collegate dal personaggio di una idiota, plagiata dalla pubblicità, che passa il tempo a fare l'autostop.

Fa un caldo infernale e il termometro è destinato a salire. Ci si mette in mutande, in bikini o senza niente addosso. La temperatura sale, così come l'aggressività. Le giornate scorrono pigre, ma le notti sono piene di giochi, canzoni, sesso e violenza. Il film che ha scandalizzato il Festival di Venezia.

Premio della giuria a Venezia 2001

Austr.-Fr.-Germ. 2001
REGIA: Ulrich Seidl
ATTORI: Maria Hofstätter, Alfred Mrva, Franziska Weiss, René Wanko, Erich Finsches, Gerti Lehner, Victor Rathbone, Christine Jirku

GENERE: commedia/grottesco

DURATA: 122'

SUPPORTO: vhs

AUDIO: italiano

SOTTOTITOLO:

FOTOGRAFIA: colore

CINEMA AUSTRIACO Seidl compone, con l'occhio gelido di un entomologo, una galleria di culi, pance, organi sessuali appartenenti a personaggi di tre generazioni, in vario modo sgradevoli, accomunati da una latente violenza e da una cattiveria meschina. L'iperbolico nichilismo di Seidl coincide con una radicale misantropia, qua e là alleggerita da una vena di sarcastico umorismo.

Prezzo: €15.99

Questo prodotto è esaurito.